Branding emozionale attraverso le immagini. Una forma di comunicazione vincente a costi ridotti

branding emotional, feed emotional

Nuove forme di relazioni stanno cambiando e permeando il mondo del marketing e delle relazioni sociali. Emozionare attraverso le immagini.. è questa oggi una tendenza di grande successo per fare branding. Gli ultimi rapporti definiscono un utenza visiva per il 65 – 85% (http://sendible.com/insights/), ciò significa che le immagini vengono percepite con maggiore facilità rispetto al testo scritto in quanto aprono scenari e spazi narrativi sollecitando la sfera emozionale di ogni singolo individuo.

Mentre un tempo ci si emozionava nell’attesa di ricevere una comunicazione epistolare, oggi invece, la grande sfida del marketing è di riuscire a captare l’attenzione e a coinvolgere nella grande frenesia della rete. In altre parole, il messaggio pubblicitario deve essere capace di emozionare in pochi secondi. Lunga strada in questo scenario l’hanno fatta gli “short test” diventati nel giro di qualche anno uno straordinario strumento di marketing per le aziende che attraverso l’interazione dell’utenza ha rafforzato il suo carattere commerciale.

Instagram a tre anni dalla sua nascita, si sta facendo larga strada nel mondo dei social media insieme a Twitter e Facebook, incentrando la sua piattaforma sull’interazione immediata delle immagini e dal 2013 anche sui video. Il concetto è anche qui di creare un alto livello di interazione tra brand e consumatori ma questa volta spinto dalla logica emozionale. Infatti, il grande impegno da parte del giovane social è stato quello di voler comunicare in tempi brevissimi immagini che esprimono emozioni, descrivono prodotti, servizi, idee e pensieri. E ci è riuscita. A guardar bene, l’obiettivo di Instagram come anche quello di Facebook è stato centrato, per cui  “meno slang più emotional”.

Comunicare con parole, gesti, espressioni, mimiche..non appartiene solo al passato. Oggi tutto questo non è stato superato, anzi, le distanze si sono accorciate e riuscire ad emozionare è diventato più facile che mai. Nike, Starbucks, Red Bull, Raulph Lauren, ABC News risultano essere tra i brand più attivi che stanno traghettando l’onda in questa direzione ossigenando il proprio brand di #FeedEmotional.

PS: permettetemi il mio appena nato hashtag!

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *