Qualità e valore, questa la vera innovazione (che poi così nuova non è)

Innovazione. È proprio una bella parola, innovazione, sembra avere in sé il seme del miglioramento e quando questa parola si lega all’impresa ecco che un lieve sorriso ci segna il volto, un sorriso sereno di persone che guardano al futuro con fiducia.
Innovazione aziendale dunque che produce miglioramenti in termini di ottimizzazioni dei costi, fatturato e performance, il tutto per incrementare la competitività sul mercato.
Ma quale l’innovazione da intraprendere per l’imprenditore? In nostro aiuto lo studio condotto dal Centro di Ricerche su Sostenibilità e Valore Bocconi in collaborazione con Fondazione Ernesto Illy e Centromarca secondo il quale le aziende orientate alla qualità e al valore dimostrano più sensibilità alle esigenze della società generando in media un rapporto tra EBITDA su fatturato al 16% contro il 13% delle aziende orientate al mantenimento dei costi.

Anche in questo caso, chi più spende, meno spende? Sì, in altre parole, infatti, le imprese che hanno dimostrato sensibilità investendo denaro nella qualità e nel valore dei propri prodotti e servizi non sono state penalizzate e non hanno subito recessioni rispetto a quelle aziende che per contenere i costi sottraggono qualità al proprio operato.
Ecco quindi la strategia da seguire: puntare sulla qualità e sul valore per un miglioramento percepito come tale ad ogni livello, dagli imprenditori ai dipendenti, dai clienti alla comunità tutta fino ad arrivare, perché no, anche all’ambiente.
Qualità e valore questa la vera innovazione, che poi se ci si pensa bene così nuova non è.

Leave a comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *